27.3.12

Le crêpes... che(f)ntifiche!




Quando ho saputo che l'MTChallenge di Marzo prevedeva la realizzazione delle crêpes, mi sono detta: "mannaggia, proprio ciò che avrei proposto semmai un giorno la dea bendata fosse stata talmente cecata (cecato = cieco) da far vincere me"!
Le crêpes e i pancakes sono due delle poche cose non italiane che metto in tavola quando la tentazione di una merenda particolarmente golosa supera ogni mio buon proposito di evitare le indegnità alimentari alle quali, in realtà, cederei sempre molto volentieri.
Mai provate in versione salata, le adoro leggermente saporite e straripanti di Nutella (l'ho detto). Ma per l'appuntamento più importante del mese, io, da impenitente sperimentatrice quale sono, potevo mai proporvi una semplice crespella al cioccolato?
No, soprattutto perché non potevo fare stranezze con la ricetta base della crêpe: il regolamento prevedeva l'utilizzo categorico di quella di Giuseppina!
Poco male, direi: la ricetta è pure più buona di quella infallibile che ho sempre usato io (priva di acqua e con un pizzico di zucchero)! Non l'ho provata in versione salata, ma con il dolce è a dir poco strepitosa. Davvero non occorre aggiungere lo zucchero per rendere più gustoso il risultato finale: è quel po' di sale in più che rende la crêpe saporita al punto da esaltare anche un ripieno non particolarmente dolce!
Io ho dimezzato le dosi, perché avevo una padella di 15 cm e una voglia di imbottirmi di crêpes troppo pericolosa! In compenso, fantasticando un po' sul possibile ripieno strambo, mi sono imbattuta in un'idea che non poteva non catturare la mia curiosità: una salsa soffice... a base di lecitina di soia! Vi rendete conto di cosa può aver significato, per la sottoscritta, la prospettiva di tirar fuori da questa singolare ricetta una cremina dolce, che per di più non prevedesse alcun ingrediente già presente nella crespella?
Insomma Giuseppina, perdonami se ho scelto di sacrificare le tue ottime crêpes per un esperimento che(f)ntifico, ma il risultato (a dispetto della presentazione che non è delle migliori, perché non sono brava a fotografare e tra una cosa e l'altra la salsa mi si è ammosciata!) è stato sorprendentemente delizioso, e l'avventura dell'MTChallenge, ancora una volta, mi ha insegnato tante cose nuove!



Crêpes con Salsa di Lecitina di Soia
al Mandarino e Cioccolato bianco

Ingredienti (per 8 crêpes da 15 cm Ø):

Farina 0 (io Molino Chiavazza), 75 g
Latte (io parzialmente scremato), 175 ml
Acqua, 25 ml
Uovo, 1 medio
Sale, 1/4 cucc.no da caffè

Burro chiarificato, 15 g




Preparare la pastella: rompere le uova in una terrina, sbatteterle un po' con la frusta e cominciare ad aggiungere, alternando, la farina setacciata e il latte miscelato insieme all'acqua.
Mischiare bene fino ad avere una pastella piuttosto liquida e liscia. Aggiungere infine il sale, mischiare e lasciare riposare almeno un'ora (io una notte intera!).


Preparare il burro chiarificato: in un recipiente, posto in uno un po' più grande, mettere il panetto di burro (io uno da 200 g) e farlo sciogliere, senza smuoverlo mai, a bagnomaria, su fuoco dolce.



A liquefazione avvenuta, asportare con un cucchiaio la parte biancastra affiorata in superficie (la caseina). Passare il burro chiarificato attraverso un colino dalla trama finissima e conservarlo in un barattolo, in frigorifero.



Preparare le crêpesscaldare bene una padella antiaderente, sciogliervi 1/3 cucchiaino di burro chiarificato (io ho trovato che 15 g fossero un po' troppi; al secondo esperimento ho fatto colare via l'eccesso di burro e ne ho aggiunto solo una briciola dopo la frittura delle prime 4 crespelle) e distribuirlo con un pennello (possibilmente in silicone) oppure facendo "roteare" la padella.
Per una padella di 15 cm occorre una quantità di 21 ml di pastella (3 cucchiai da minestra scarsi) per volta: versare in una tazzina la dose esatta da gettare in un colpo solo nella padella, in modo da averla pronta di volta in volta.


 Far "roteare" la padella per spargere uniformente la pastella: il lato inferiore della crêpe sarà ben cotto quando i bordi esterni risulteranno ben increspati e dorati.



Girare la crespella per cuocerla dall'altro lato (se siete intrepidi come me, fatelo usando - con cautela - le dita, altrimenti aiutatevi con una schiumarola a base rettangolare), anche stavolta per 1 minuto circa, o comunque finché anche questo lato non sarà ben dorato.

Ripetere l'operazione fino ad esaurimento della pastella. Impilare le crêpes ottenute su un piatto e coprirle, ancora tiepide, con pellicola trasparente, prima di farcirle. Io ero pronta con la mia strana salsa molecolare preparata in precedenza! Eccola:




Salsa di Lecitina di Soia al Mandarino e Cioccolato bianco
da un'idea di Nicola Passarelli

Lecitina di soia granulare, 10 g
Succo di mandarino filtrato, 15 ml (2 cucchiai scarsi)
Acqua, 8 ml (1 cucchiaio scarso)
Cioccolato bianco, 30 g
Miele (io di millefiori), 1 cucchiaino

inoltre

Miele, 1 cucchiaino
Cioccolato bianco, 1 quadratino
Limoncello, 1 cucchiaino


Porre la lecitina di soia granulare in una tazza abbastanza capiente. Versarvi 7 ml di succo di mandarino (la metà di quello previsto) filtrato. Mescolare delicatamente con un cucchiaino affinché tutti i granuli s’inumidiscano. Trascorsi 20 minuti, i granuli di lecitina saranno sciolti.
In un'altra tazza porre i quadratini di cioccolato bianco, l'acqua e il succo di mandarino, e riscaldare per pochi secondi in microonde a potenza media. Mescolare bene per sciogliere il cioccolato, aggiungere il miele e lasciar intiepidire.
Unire la cremina ottenuta alla lecitina sciolta e montare il composto con una frusta elettrica per un paio di minuti, finché raggiungerà una consistenza soffice e leggermente cremosa. Lasciar riposare la salsa in frigorifero per 15 minuti prima di utilizzarla.

Farcire le crêpes: porre ciascuna crespella su un piatto, spalmarla con un cucchiaio scarso di salsa al mandarino, ripiegarla a metà su se stessa e poi ancora a metà, formando una sorta di ventaglio.

Guarnire le crêpes: in una tazzina riscaldare 1 cucchiaino di miele, aggiungervi il quadratino di cioccolato bianco ridotto a pezzettini, il limoncello e amalgamare.
Versare a filo il miele sulla crêpe e rifinire con qualche ricciolino di cioccolato bianco.

Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge di Marzo



 



12 commenti:

  1. Salsa alla lecitina di soia??? Questa si mi e' nuova...

    RispondiElimina
  2. che particolare questa salsa...bravissima raffy

    RispondiElimina
  3. particolare questa salsa.... Complimenti per l'idea :-)

    RispondiElimina
  4. anche io rimango stupita dalla lecitina di soia... certo non fa difetto la fantasia a questa crepe!
    Dani

    RispondiElimina
  5. Che salsa particolare!!!! Sono curiosa di sapere che gusto ha!!!
    Brava.

    RispondiElimina
  6. Che particolarità!!!!!!!!
    Brava Raffaella

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che salsa strana ma mi incuriosisce tanto! In bocca al lupo per MTC :-)

    RispondiElimina
  8. la devo provare!!!...corro a procurarmi la lecitina di soia!1

    bella idea!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  9. molto particolare, io invece le crepes non le preparo quasi mai, ma leggendo questo post, mi è venuta una voglia!!! bacioni

    RispondiElimina
  10. Questa salsa con la lecitina mi incuriosisce come una scimmia, tira fuori tutta la mia natura "chimica" :) E ho imparato anche come si chiarifica il burro, era da un po' che ci pensavo. In bocca al lupo per l'MTC, un bacione

    RispondiElimina
  11. Ciao! Ho dato un'occhiata al tuo blog, molto bello.. Complimenti davvero!
    In caso tu abbia Facebook, che ne dici di passare dalla mia pagina? E' stata creata ieri sera, quindi vi sono poche ricette ma, presto, spero crescera'. Mi farebbe piacere!
    http://www.facebook.com/Lericettedifioredineve

    RispondiElimina