6.5.13

Cucina alternativa: Chicken Sushi!



Un'idea simpatica, vero?!
Per me è stato amore a prima vista.
Beccata in televisione una decina di giorni fa, questa ricetta è stata replicata non appena mio padre ha trovato dei buoni asparagi al mercato.
L'autore è lo chef Domenico D'Agostino, ma vi basterà digitare la combinazione "chicken sushi" su un motore di ricerca per scoprire quante varianti di questa ricetta sono già state sperimentate da tanti (bravissimi) foodbloggers e appassionati!
La trovata mi sembra geniale: con pochissimi ingredienti sani e leggeri si ottiene una pietanza che può risolvere una cena o un antipasto insolito e fantasioso.
Le mie dovevano essere delle rondelle di chicken sushi belle sostanziose, ma un piccolo incidente di percorso ha fatto sì che fossero dei simpatici bites; semmai il vostro rotolo, come il mio, dovesse malauguratamente disfarsi mentre lo avvolgete, vi basterà recuperare le fettine di carne, avvolgerne ciascuna intorno a un paio di asparagi e procedere alla cottura dei rotolini così ottenuti per farne delle mini rondelle che staranno benissimo, per esempio, su un bel buffet.
Al posto degli asparagi potete usare le carote o tutte le altre verdure che si prestano ad essere tagliate a bastoncini, e se non avete i semi di papavero andranno benissimo anche quelli di sesamo, di lino, o qualsiasi cosa vi suggerirà la fantasia, purché abbia quel che di croccantino che fa senz'altro la differenza!




CHICKEN SUSHI
con pollo e asparagi
dosi per 4 persone



800 gr di petto di pollo
1 bel mazzo di asparagi (circa 300 gr)
semi di papavero, 20 gr circa
sale e pepe q.b.




Lavare gli asparagi sotto l'acqua corrente strofinandoli con le dita e tagliarne via l'estremità legnosa del gambo.
Cuocerli in acqua bollente salata per circa 10 minuti, quindi scolarli bene.

Nel frattempo, sistemare le fette di petto di pollo tra due fogli di carta forno e appiattirle con un batticarne.
Staccare delicatamente il foglio superiore e spolverare la carne con i semi di papavero mescolati con sale e pepe a piacere.




Coprire nuovamente con il foglio di carta da forno e rigirare il tutto con molta attenzione, in modo che la parte inferiore (che sarà poi quella esterna) sia quella con i semi di papavero.
Staccare l'altro foglio e sistemare al centro gli asparagi sbollentati.



Non fate come me, che ho evidentemente esagerato con gli asparagi! Un rotolo troppo riccamente farcito rischia di suicidarsi in fase di avvolgimento... il mio non c'ha pensato su due volte a farlo! :°(

Con l'aiuto del foglio di carta sottostante, arrotolare il tutto a mo' di grosso involtino, sigillando bene alla base: se lo farete con calma e attenzione, non rischierete che il lavoro fatto si disfi.
Sistemare il rotolo in una teglia e cuocere in forno a 160° per circa mezz'ora.
Lasciar intiepidire prima di tagliare (con un coltello a lama seghettata) a rondelle spesse circa 3 cm.
Servire al naturale con qualche punta di asparago lessa oppure condire a piacere con un filo d'olio di oliva o una salsina (tahine, maionese, ecc.) a vostra scelta.

Buon lunedì e serena settimana a tutti voi! ^_^


14 commenti:

  1. Nooooooo non credo ai miei occhi, considera questa idea stupenda già rubata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefy, considerando che sono sempre io a rubarti le bellissime idee che metti in condivisione, è il minimo che tu possa fare!
      Sono molto più che felice che ti sia piaciuta la dritta! :*

      Elimina
  2. Buonissimi!!!!! los ai che anhce io tantissimi anni fa feci degli involtini con asparagi? e poi i tuoi si presentano troppo bene.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  3. Bellissima ricetta...te lo rubo! baci e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Magnifica idea. E' pure una bella idea per chi è a dieta e deve consumare il petto di pollo. Per non intristirsi se lo può portare a tavola preparato così. Mi piace :D

    Buon lunedì :)

    RispondiElimina
  5. Ma che bell'idea...Appetitoso!!!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo questo pollo deve essere molto delicato e poi è davvero elegante la presentazione! Una favola brava brava!Ciao e a presto Lia

    RispondiElimina
  7. Come fare del petto di pollo a volte tanto bistrattato un piattino da vero gourmet :) leggero, gustoso, di effetto...in una parola PERFETTO! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  8. Bello da vedere e gustosissimo.. complimenti!!

    RispondiElimina
  9. Cara Raffaella, è un'idea fantastica, veramente simpatica e che proverò prestissimo. La carne bianca in casa mia si usa spesso e anche quella di tacchino non è disprezzata. La versione sushi è un'idea strepitosa.
    Ti abbraccio e ti ringrazio per i tuoi commenti sempre molto cari.
    Pat

    RispondiElimina
  10. MIO DDDDIOOOOO
    ma che ricetta sublime, semplice ma dall'effetto a sorpresissima!

    RispondiElimina
  11. ciao Raffaella! ho stilato una lista di 15 blogger meritevoli di un premio... se ti va, passa da me per riceverlo ;-)

    RispondiElimina
  12. Bellissima idea! Complimenti!

    RispondiElimina