10.6.13

Una torta portafortuna... per un'occasione speciale!

carta a pizzo ICookCake



Io appartengo al mio diletto
ed egli è tutto per me.
Vieni usciamo alla campagna,
dimoriamo nei villaggi.
Andremo all’alba nelle vigne,
vi raccoglieremo i frutti.
Io appartengo al mio diletto
ed egli è tutto per me.

Cercai l’amore dell’anima mia,
lo cercai senza trovarlo.
Trovai l’amore dell’anima mia,
l’ho abbracciato e non lo lascerò mai!


Vieni dal Libano, dal Cantico dei Cantici




Fra non più di quattro ore, le note di questo bel canto riecheggeranno nella Chiesa della mia Parrocchia, nella quale, davanti al Signore, due miei carissimi amici pronunceranno il loro !
Per me è un momento di grande gioia ed emozione: li ho vissuti come amici singolarmente, li ho visti nascere come innamorati, li ho guardati crescere come coppia...
Tante cose sono cambiate da quell'estate del 2006 che ha visto i loro destini incontrarsi, ma loro due, tenendosi per mano, hanno sfidato le leggi del tempo e della vita e sono arrivati a vedere la luce di questo giorno tutto nuovo, a partire dal quale saranno per sempre marito e moglie!

Ok, prima che mi scenda la lacrimuccia di commozione, passiamo alla torta!
Vi piace?! ^_^
Quando la sorella della sposa mi ha chiesto se potevo provvedere io alla torta per l'addio al nubilato, ho subito pensato a un motivo fresco e floreale: si dà il caso che la sposa sia un'erborista, dotata di una grande sensibilità per le forme e le essenze delicate della natura!
Ecco perché il quadrifoglio (l'avevate capito che era lui, no?!), con la sua semplicità e il suo significato benaugurale, mi è parso il motivo più adatto per l'occasione!
Questo tipo di decorazione è alla portata di tutti, anche di chi, come me, non ha né una grande manualità né molti strumenti del mestiere.
Data la circostanza per la quale è stata concepita, ho voluto che anche la torta richiamasse le tonalità e le sensazioni associate al matrimonio: la base era un quatre-quart leggero profumato all'arancia, mentre la farcia era una delicatissima mousse al cioccolato bianco.
Purtroppo non ho una foto della fetta da mostrarvi, ma fidatevi: la sposa ha molto apprezzato...



... anche ciò che c'era sotto la pasta di zucchero! ^_^


W GLI SPOSI!



Buon lunedì  e serena settimana a tutti! :-)




TORTA IN PASTA DI ZUCCHERO
AL PROFUMO DI ARANCIA
CON MOUSSE AL CIOCCOLATO BIANCO
dosi per una torta di 24 cm di diametro

carta a pizzo ICookCake

per la base

4 uova medie (per un totale di circa 240 gr)
210 gr di zucchero
240 gr di farina "00"
40 gr di olio di semi
una bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale
zeste grattugiata di 1/2 arancia biologica


per la farcitura

250 gr di panna da montare già zuccherata
150 gr di cioccolato bianco di ottima qualità


per la bagna

100 ml di acqua
50 ml di zucchero
zeste di 1/2 arancia biologica


per rivestire e decorare

circa 350 gr di pasta di zucchero bianca 
circa 150 gr di pasta di zucchero verde (in due diverse sfumature)
zucchero a velo (io homemade), circa 30 gr
1/2 foglio di gelatina in fogli (1 gr)
40 gr di acqua bollente
1 cucchiaino di zucchero




Preparare la base: setacciare la farina, quindi metterne due cucchiaiate nel mixer insieme alla zeste di arancia. Frullare il tutto per alcuni secondi, fino a ottenere una polvere omogenea.
Montare benissimo le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Unire l'olio a filo, sempre montando, quindi incorporare tutta la farina con il lievito.
Versare l'impasto in una tortiera apribile unta e infarinata. Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per circa mezz'ora (come sempre, fa fede la prova dello stuzzicadenti: infilato al centro del dolce, deve uscirne asciutto).
Lasciar raffreddare completamente la torta, quindi sformarla e conservarla coperta da pellicola trasparente per almeno 24 ore.

Preparare la bagna: far bollire l'acqua con lo zucchero e la zeste di arancia, quindi lasciar raffreddare completamente a temperatura ambiente e conservare in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.

Al momento di farcire la torta, tagliare la base a metà e bagnare leggermente il primo strato con lo sciroppo all'arancia filtrato.

Preparare la mousse: montare benissimo la panna, quindi incorporarvi il cioccolato bianco fuso (nel microonde, a una potenza appena inferiore di quella media, per circa 2 minuti) leggermente raffreddato, continuando a montare.

Distribuire uno strato di mousse, livellando bene (e lasciandone da parte un paio di cucchiai per la superficie), quindi sovrapporre l'altro strato di torta, bagnare leggermente anche questo e lasciar riposare in frigorifero per circa mezz'ora.

Rivestire la torta con la pasta di zucchero: spolverare il piano di lavoro con lo zucchero a velo, quindi stendere la di pasta di zucchero bianca a non meno di 4 mm di spessore.
Avvolgere delicatamente la pasta di zucchero intorno al matterello, quindi stenderla sulla torta ricoperta con la panna montata rimasta, facendola aderire bene con le mani e lisciandola, se possibile, con l'apposito smoother.
Ritagliare la pasta di zucchero in eccedenza facendo scorrere una rotella o un coltello a lama liscia lungo i bordi della base, quindi reimpastare gli scarti (se non li si vuole utilizzare subito, avvolgere il panetto in pellicola trasparente e conservarlo in una scatola di latta.

Le decorazioni possono essere preparate in anticipo o al momento.

Per realizzare il quadrifoglio: stendere la pasta di zucchero verde a uno spessore di 4-5 mm, quindi ritagliare un rettangolo lungo e sottile (che fungerà da stelo) e 4 cuoricini con l'apposito tagliabiscotti (che fungeranno da foglie). Sistemare sulla torta le foglie in maniera ravvicinata, con le punte in corrispondenza di un'estremità dello stelo, pressando leggermente ciascun elemento sulla base bianca per riprodurre un quadrifoglio "di prova".

Per realizzare l'erba del prato: stendere i due diversi panetti di pasta di zucchero verde a uno spessore di 2-3 mm, ricavarne due grandi rettangoli, quindi dividere questi in altri rettangoli di diversa base e altezza.
Ricavare da ciascun rettangolo ottenuto tanti triangoli isosceli (non importa che siano perfetti), quindi posizionarli su un matterello poggiato sul piano da lavoro, piegandone delicatamente qualcuno in modo da conferire un aspetto più naturale alle foglie.

Preparare la "colla" per le applicazioni: mentre le foglie e il quadrifoglio si asciugano, sciogliere la colla di pesce ammollata e strizzata nell'acqua bollente insieme allo zucchero e attendere che si raffreddi.

Con l'aiuto di un pennellino, bagnare gli elementi del quadrifoglio e disporli al centro della torta.
Fare lo stesso con ciascuna foglia, facendola aderire quanto meglio possibile su tutta la circonferenza della torta (per creare movimento, alternare triangoli piccoli a triangoli più grandi, nelle loro diverse tonalità e con le punte rivolte talvolta verso l'interno, talvolta verso l'esterno).
Sempre con il pennello, lucidare la torta finita con un po' d'acqua e lasciar asciugare per una notte intera.
Completare la decorazione a piacere (io ho realizzato la scritta e qualche pallino rosa con il colorgel).



8 commenti:

  1. Auguri ai tuoi amici e complimenti a te per la torta, mamma quanto lavoro!

    RispondiElimina
  2. Sei una persona fantastica. Hai fatto una torta bellissima e in più l'hai fatta con il cuore, che è la cosa più importante. Tanti auguri ai tuoi amici :)

    Un bacione grande cara :*

    RispondiElimina
  3. bella, allegra e sicuramente buona! interessante la mouse al cioccolato bianco ma......cosa c'era sotto la tortaaaaa??? ^_____^

    RispondiElimina
  4. Che bello!!!!! e che emozione per te!!!! bellisima la torta che hai rpeparato per l'addio al nubilato.. che sia davvero un bel portafortuna per questa nova vita come coniugi! baci e buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  5. bella,bella,bella,complimenti

    RispondiElimina
  6. che bella questa torta!!! mi sono aggiunta tra i tuoi follower e ho una sorpresa per te se passi da me! buona giornata! :)

    RispondiElimina
  7. davvero bella questa torta!!! brava1!!

    RispondiElimina
  8. Raffaella! Quanto tempo! Ci voleva il contest della Chiavazza per ritrovarti.
    Bellissima torta e bellissimo racconto. Con google+ non riesco mai a ritrovare i blog, ma ci sono riuscita. Io non ho ancora capito che convenienza si ha ad iscriversi a google+.
    Tiu mando un bacione e a presto Ciao Azzurra

    RispondiElimina